Home page Alessandro e Diego


Torna alla home page
Vedi le news
Vedi gli orari dei corsi
Vedi gli approfondimenti sul judo
Vedi la composizione del consiglio direttivo
Vedi le foto e i video
Vedi i link
Entra nell'area riservata

Back        

Storia dell'A.S.D. Judo Treviso

1959: Il 1° Aprile si tiene la prima lezione della Società Judo Treviso, nata grazie all'iniziativa di un gruppo di curiosi, guidati dal primo Presidente Prof. Bortolozzi e dal Maestro Berardino De Carlo. La Prima cintura Gialla viene consegnata nel Novembre dello stesso anno presso la palestra CONI di Viale Vittorio Veneto.

Clicca per ingrandire 1966: Gli iscritti sono divenuti più di 200; viene organizata la prima importante gara, il Gran Premio d'Italia. Alla fine dell'anno si passa alla denominazione di A.S. Judo Treviso, trasferendo anche la sede in via Giacomelli (Città Giardino).

1970: Nuovo trasloco e si arriva nell'attuale sede di Viale Monte Grappa; gli iscritti salgono a oltre 300, arrivano anche i primi successi sportivi.

1972: L'affermazione sul territorio cittadino è assoluta, incalcolabile il numero di persone che almeno una volta indossano il judoji e salgono sul tatami agli ordini del Maestro De Carlo. Il 1972 è l'anno del secondo posto nella classifica del Gran Premio per Società, su oltre 500 affiliate. Nei successivi 4 anni si contano 2 Campioni Nazionali, 2 argenti, 6 bronzi assieme ai 25 titoli regionali. Nel 1977 la società è terza nella classifica generale preceduta soltanto dalle squadre militari.

1979: E sono vent'anni di attività. I successi non si contano le bacheche iniziano a riempirsi di Trofei (oltre 500 a tutt'oggi), le cinture nere sono 39 (oltre 130 a tutt'oggi). Alle gare sociali di fine anno partecipano oltre 100 bambini tra i 6 e i 12 anni, da loro in seguito giungeranno le soddisfazioni future.

1984: Nel venticinquennale all'A.S. Judo Treviso viene consegnata la massima onorificenza federale, “La Medaglia d'Onore al Merito Sportivo”, che fa seguito alla Stella di Bronzo del CONI.

1989: Nonostante il cambio generazionale i giovani judoka sono la grande risorsa della compagine trevigiana. Anche dopo trent'anni la scuola trevigiana continua a sfornare promesse nazionali a coronamento di un attento lavoro tecnico e atletico.

Clicca per ingrandire

1994: Dopo alcuni impegni come dirigente federale, il Maestro De Carlo rientra nella vita attiva del sodalizio, dopo 35 anni è necessario rinnovare e rilanciare l'ambiente con entusiasmo e dedizione ... chi meglio di un settimo dan

1996: Vengono riunite per la prima volta tutte le cinture nere nate sul tatami trevigiano, è un evento che coinvolge oltre 100 persone....lo spirito e i contenuti del judo di amicizia e mutua prosperità emergono fortissimi...

1999: Per il quarantennale i festeggiamenti coinvolgono tutte le società della provincia molte delle quali nate da una costola del judo treviso, i riconoscimenti sono moltissimi il più importante giunge ancora una volta dalla Federazione nella persona del Presidente Pellicone

2003: La Stella d'argento del CONI conferisce ulteriore prestigio al sodalizio di viale Montegrappa

2006: Dopo qualche anno di naturale flessione l'A.S.D. Judo Treviso (che nel frattempo ha recepito in statuto i dettami federali aggiungendo, tra le altre cose, nella denominazione la locuzione dilettantistica) torna a brillare sotto l'attenta guida di Alessandro Esposito e dei fratelli Robba. Quattro medaglie nazionali spingono il sodalizio di nuovo verso le parti alte della classifica generale. Ricomincia l'attività con le scuole, la visibilità aumenta notevolmente grazie anche a molteplici iniziative extra palestra ...

2009: Festeggiamenti per il 50° anno di attvità. ASD Judo Treviso organizza il primo "Trofeo città di Treviso"

2012: Il Judo Treviso vive un momento di incredibile visibilità grazie ai notevoli successi agonistici che spingono l'Associazione ai vertici della classifica Nazionale, e grazie anche al numero di tesserati in esponenziale aumento

2014: Il Judo Treviso nell'anno del suo 55° compleanno riceve dal CONI la Stella d'Oro al Merito Sportivo