Home page Alessandro e Francesco


Torna alla home page
Vedi le news
Vedi gli orari dei corsi
Vedi gli approfondimenti sul judo
Vedi la composizione del consiglio direttivo
Vedi le foto e i video
Vedi i link
Entra nell'area riservata

News        

Aggiornamento del 02/07/2012

Il Judo agonistico non conosce vacanze estive e riposi scolastici... se per i giovani atleti questo è un concetto non molto chiaro, i "veci" lo sanno bene. Infatti Francesco, Raffa e Mattia non si sono fatti trovare impreparati e hanno risposto con orgoglio alla convocazione della rappresentativa regionale, partecipando a due appuntamenti di prestigio, uno a San Lorenzo in Trentino e l'altro a Tarcento in Friuli, costituendo così, come è abitudine per i nostri atleti, la vera ossatura delle squadre. Bravi ragazzi ottimo esempio!


...e dopo Sara che ha saltato i Campionati Italiani Esordienti, il piccolo Corrado che ha chiuso la stagione con un mese di anticipo, Giulia che ha saltato Campionati Italiani Cadetti e Giochi Estivi della Gioventù dell'Alpe Adria, anche Seba (lussazione della clavicola) non partecipa a quest'ultima trasferta per la quale era stato anche lui convocato dalla rappresentativa regionale come la sua compagna!!!...miii che sf..ortuna!!!

Grande Morb. che raggiungendo l'ambito traguardo della Laurea in Legge ha voluto dedicare un ringraziamento speciale alla nostra "Palestra di Vita"


Aggiornamento del 21/06/2012

Qualche immagine per ricordare i tanti bei momenti che abbiamo vissuto e stiamo ancora vivendo...dai "veci" ancora una volta chiamati a festeggiare il MAESTRO, ai giovani durante la "cena delle porte", per arrivare a TUTTI NOI durante la cerimonia della consegna delle cinture...Approposito anche quest'anno TUTTI PROMOSSI!!!!


...e qualche riconoscimento importante...Marco ha ottenuto la Laurea Magistrale in Marketing e Comunicazione, e Luisa, emozionatissima, ha ricevuto dal Maestro la cintura nera 1° dan


3 Giugno 2012
Campionati Italiani Cadetti M e F - Lido di Ostia (Roma)

LUISA E' MEDAGLIA DI BRONZO CAD. 70 KG ED E' PROMOSSA PER MERITI AGONISTICI CINTURA NERA 1° DAN
BRAVISSIMAAAAAAAAAAAA

Ho aspettato..è vero..l'ho fatto apposta perchè quando scrivo è come se ponessi la parola fine in calce all'argomento di cui parlo..e francamente avevo voglia di godere ancora un po' di quelle belle sensazioni che questo periodo ha saputo darmi. E poi è sempre meglio far passare l'euforia del momento per analizzare le cose con lucidità senza farsi troppo trasportare dall'entusiasmo. La tentazione di togliermi qualche sassolino c'è sempre, ma cosa ci posso fare sono focoso..oggi però mi sento sereno..meglio così. Ancora un successo quindi, ancora una vittoria, se questo era necessario, se questo era l'obiettivo, beh lo abbiamo raggiunto. Ma celebrare l'ennesimo successo di questa gestione lo trovo inutile, niente a confronto della storia che ho in mente e di cui invece voglio parlare. Perchè come direbbe il miglior "Lucarelli" (che spesso con i suoi racconti accompagna le nostre trasferte), questa è la nostra storia, la storia di un allenatore e della sua atleta, del loro traguardo raggiunto e dell'inizio di un nuovo cammino. Eh già Luisa l'ho portata in braccio tutti i giorni di questa sua avventura coincisa con la scelta di praticare il judo, l'ho premiata, l'ho punita, l'ho lodata e l'ho rimproverata, l'ho difesa e accusata ho condiviso con lei i momenti più belli e quelli più brutti, l'ho vista crescere, e lei??? lei ha fatto la cosa più difficile e più grande..SI E' FIDATA, SI E' AFFIDATA, MI HA RISPETTATO, ha difeso questo suo spazio con le unghie, affinchè fosse solo suo, ci ha creduto. Questa è stata la nostra vittoria, l'aver creato un rapporto, esserci accettati, esserci rispettati nei nostri ruoli, io adulto un po' ostico, lei prima bimba vispa e poi adolescente irrequieta, e nessuna medaglia potrà mai valere quanto il nostro abbraccio tra le lacrime dopo la finale. Troppo facile, se disinteressati, essere buoni, gentili, riempire di attenzioni, il più delle volte vuote, le persone che ci stanno attorno, e troppo facile pretendere quelle stesse attenzioni, magari anche riconscimenti, premi e quant'altro senza essere disposti a fare un briciolo di fatica per ottenerli. Ecco il perchè delle lacrime, perchè Luisa di fatica ne ha fatta parecchia, ha sempre saputo stringere i denti, è sempre rimasta umile e leale, ha inseguito il suo obiettivo in silenzio, donandosi al judo come il judo le ha chiesto di fare, senza mai risparmiarsi. Ecco il perchè ti ho abbracciata con emozione, perchè con questo abbraccio ho inteso riconoscere i valori espressi durante questo tuo cammino, questo nostro cammino. Brava Luisa speriamo che tu possa essere così ancora per molto, ma soprattutto in tutti i contesti in cui ti troverai, anche se sappiamo essere davvero difficile, davvero faticoso, ma hai dimostrato talento e sprecarlo sarebbe un delitto. Venendo alla gara posso dire che è stata difficile, pure un tantino "sfigata" direi, con un sorteggio che da subito ha visto Luisa opposta alle più forti, ma alla fine è stata combattuta e vinta, e questo è quello che conta. Piccola nota 4 incontri vinti per ippon con 4 tecniche diverse (o soto gari, uchi mata, ashi guruma, soto makikomi) ed una sconfitta. I margini di crescita sono enormi, per cui direi... ad maiora!



ATTENZIONE: IL COMUNE DI TREVISO HA SOSPESO "SPORT IN PIAZZA" DI DOMENICA 10 GIUGNO A CAUSA DEL MALTEMPO, IL TUTTO SARA' RECUPERATO A SETTEMBRE.

Aggiornamento del 29/05/2012

Scrivere dopo una sbornia di euforia non ancora superata, non è cosa facile, ma ci proverò! Il merito deve sempre essere equidistribuito tra tutti, ma è inevitabile che le attenzioni siano per chi ha conseguito il risultato. Brava Laura quindi, autrice di un'ottima prova che ti è valsa una brillantissima medaglia d'argento. Brava perchè un risultato così non arriva mai per caso, ma è sempre frutto di un percorso, di fatica, di sacrifici, brava perchè nel judo, se in pochi rispetto a tutti quelli che iniziano, conseguono la cintura nera, in pochissimi salgono su un podio nazionale come hai fatto tu, brava perchè hai saputo domare la tua timidezza, a volte insicurezza, figlia di una natura schiva, brava perchè hai saputo concentrarti sull'appuntamento dandogli il dovuto valore (e le lacrime della finale persa ne sono la conferma), brava perchè hai saputo convogliare le risorse necessarie all'ottenimento del risultato senza disperderle altrove, brava perchè ti sei impegnata, e brava perchè mi hai regalato una grande gioia e perchè hai riportato il sorriso nella nostra palestra...diciamo funestata da un numero tanto incredibile quanto imprevedibile di infortuni. Insomma BRAVA E BASTA!
E domenica prossima tocca ai cadetti!!!

26 e 27 Maggio 2012
Campionati Italiani Esordienti M e F - Lido di Ostia (Roma)

LAURA E' VICECAMPIONESSA ITALIANA ES -B- 70 KG
BRAVISSIMAAAAAAAAAAAA

E allora cosa posso aggiungere. Beh innanzi tutto alla gara c'era anche Sergiu che a dispetto del suo 12° posto ha combattuto bene, diciamo più sereno e attento del solito, e poi insomma è stato un bel weekend. C'era anche Sara con il suo gessone e tanta disperazione per l'occasione mancata, ma per me vederli rapiti dall'obiettivo è motivo di soddisfazione, come lo è, non lo nascondo, il nuovo successo, per la prima volta, da quando alleno, arrivato da una ragazza. Era dai tempi di Cristina e Maura che una ragazza non metteva al collo una medaglia nazionale..viene così premiato il lavoro, l'impegno, argomenti su cui insisto, ma difficilmente riesco a farmi capire. Vabbè almeno questa volta sorrido..sorrido in un momento molto particolare per noi, in cui una numero assurdo di ragazzi si è fatto più o meno male. Corrado, Sara e Giulia a dire il vero si sono fatti malissimo e guarda caso queste ultime due la settimana precedente la finale nazionale a conferma che la fortuna è cieca, ma la sfi... ci vede benissimo!!!


19 e 20 Maggio 2012
Memorial A. Rossato - Mestre (Venezia)

Grande partecipazione a questa importante manifestazione, alla quale abbiamo preso parte con gioia, condividendo in pieno i valori che la fondazione Andrea Rossato ha voluto celebrare collaborando all'organizzazione della gara (potete prenderne visione su www.fondazioneandrearossato.it). Era un weekend per tutti noi decisamente impegnativo, ben tre manifestazioni alle quali non mancare tra sabato e domenica, ma molti dei nostri, dando prova di spirito di appartenenza, hanno accettato di partecipare sia sabato al memorial sia domenica al criterium, permettendoci così di esserci sempre, e di contribuire alla crescita e alla diffusione del nostro sport. A loro va il mio personale ringraziamento. Dal lato sportivo, direi bravi tutti, con tanti podi e tanto impegno.


Campionati Italiani Libertas - Pordenone
Gara di preparazione ai Campionati Italiani direi azzeccata. I Campionati Nazionali Libertas rischiano di non essere il più delle volte molto competitivi, ma per i nostri sono stati gara vera. Bene tutti con i titoli di Laura, Giulia, ma soprattutto con Francesco, autore di un'ottima prestazione. Bravi anche Sergiu e Luisa alla fine terzi.


2° Criterium Provinciale - Possagno (Treviso)
Qui poche parole...Guardate che belli e quanta gioa...Il Criterium è davvero un'iniziativa importante, e il ringraziamento principale va a tutte quelle persone che lavorano alla sua migliore realizzazione. Quindi a tutti gli insegnanti tecnici, ma soprattutto al nostro Stefano Antoniazzi delegato provinciale e fantastico organizzatore.



12 e 13 Maggio 2012
All Regionale e selezione squadre regionali - Ponte di Piave
Trofeo Città di Pordenone - Pordenone

Stiamo andando davvero indietro nel tempo e la mia memoria vacilla. All'allenamento regionale, durante il quale si selezionavano le squadre per alcuni eventi in programma a fine mese, abbiamo ancora una volta detto la nostra. Giulia si è sbarazzata delle sue avversarie e anche Seba, tenuto preventivamente allo scuro dell'appuntamento, ha avuto la meglio. Luisa non ha potuto giocarsi le sue carte, non glielo hanno permesso...e qua mi adeguo stendendo un velo pietoso, limitandomi a dire che per me NON E' GIUSTO! A Pordenone invece è andato tutto bene, con Giulia in evidenza e Luisa coriacea entrambe nelle categorie di peso superiore. Tra gli esordienti buone note da tutti con l'oro di Laura, l'argento di Andrea, Sergiu e Ale, il bronzo di Alberto e Corrado, niente medaglia per Vittorio e Jonatas, per loro ci saranno altre occasioni.


6 Maggio 2012
Qualificazioni Campionato Italiano Esordienti - Sacile

Qui invece dovrei scrivere a lungo. Il risultato del campo è stato decisamente inferiore alle aspettative. Oggi, che scrivo dopo il successo di Laura, sono più sereno, ma alcune cose mi hanno decisamente lasciato un po' di amarezza. Ad esempio non aver fatto comprendere la necessità del calo peso per questo appuntamento, addirittura Luca ha disputato alle qualificazioni la sua prima gara nella categoria di peso superiore, è stato assolutamente un mio errore. Il Judo ha delle sue regole, non solo il calo peso, ma anche la dedizione, il fatto di non aver contrastato una frequenza insufficiente bisettimanale è stato un errore altrettanto importante, parlando ovviamente sempre in un'ottica di conseguimento del risultato, perchè questo mi era sembrato fosse l'obiettivo. Anche l'aver assecondato l'infantile ricerca della gratificazione non ha giovato, insomma sono stati fatti troppi errori, e il Judo alla fine non lascia margine e ridà in misura di quanto riceve, ma tutto sommato è e rimane un gioco. Il prossimo anno cercheremo di essere tutti più chiari, ciò che conta è aver fatto tesoro di quanto successo e proseguire nel cammino.


Aggiornamento del 02/05/2012

29 Aprile 2012
34° Trofeo Judo Pederobba Pederobba (Treviso)

Per non perdere l'abitudine, super aggiornamentio, ultra rapido, sulla gara di Pederobba alla quale abbiamo partecipato con es "a" ed es "b" nonostante la settimana pseudo festiva, aspettando le qualificazioni!....cadette meritatamente a riposo prima del rush finale, Seba, junior e senior impegnati nei festeggiamneti del 1 Maggio. Parliamo della gara che è meglio, visto che in questo modo possiamo spendere parole di giubilo avendo portato a casa ancora una volta un bottino eccezionale di 3 ori (Sara grande, Sergiu e Corrado), 3 argenti (Greta, Giacomo e Vittorio) e 3 bronzi (Alessandro, Sara piccola e Alberto) in undici...BRAVI...il percorso di crescita, tra gioie e dolori, è sempre divertente e gratificante, il consolidamento invece un po' meno...il trofeo in così pochi non può essere nostro, ma la gara dei singoli è strepitosa...abbracciamoci e vogliamoci bene...il diktat censore di Bruna è chiaro "basta frecciatine :-)"...e poichè ormai comanda lei...non mi resta che dire ubbidisco...ahahahahah. Dimenticavo: Super prestazione di Carlo ed Enrico sabato alla gara di kata che con il loro "Kime no Kata" si sono classificati secondi!


Aggiornamento del 26/04/2012

22 Aprile 2012
Trofeo "CIttà di Colombo" (2° tappa Grnad Prix Cadetti) - Genova
Trofeo "Città Murata" - Cittadella (PD)

Quindi cosa scrivere?, beh potrei usare le stesse parole formali usate per la stampa..."Ancora un weekend ricco di soddisfazioni quello appena trascorso da atleti e tecnici dell'ASD Judo Treviso...ecc ecc", ma si sa non rappresentano mai una fedele cronaca di quanto è stato, e spesso sono meno interessanti di un commento spontaneo. Già!!! mi piacerebbe, invece, parlare di come siamo arrivati al weekend ligure, mi piacerebbe scrivere tutto, mi piacerebbe sapere se il buon risultato ottenuto ha una correlazione con quel coacervo di emozioni negative e positive vissuto, anche se a dire il vero, se poi il responso fosse positivo, non so se ne sarei soddisfatto. Oggi è molto più difficile di ieri, ma anche ieri lo è stato, e oggi guardate qua!!!


...grandi, ancora amici, e speriamo tutti con un gran bel ricordo. Si anche loro hanno versato lacrime (e qualcuno anche altro ahahaha), anche loro, forse, se la sono presa, e anche loro si sono fatti travolgere dall'adolescenza, ecco forse nessuno di loro ha pensato mai di TRADIRE e infatti eccoli qua. Vabbè tornando ai giorni nostri posso dire che i problemi di allora tornano di attualità oggi, ma amplificati...ma non voglio soffermarmi su ciò che esula da quello che mi sono ripromesso di fare, ovvero allenare, insegnare la disciplina che conosco e dare il mio contributo alla crescita di chi varca la soglia della palestra. A Genova è andata bene! Il Judo Treviso ha fatto il suo dovere portando le sue cadette nella più importante manifestazione del weekend, ed entrambe hanno ben risposto. Giulia si è fermata al settimo posto vincendo tre incontri, ha fatto vedere qualcosa di più del solito, ma rispetto alle sue potenzialità il rendimento è ancora inferiore, Luisa invece ancora una volta si è superata, rendendo più di quanto ci si possa aspettare, ora per lei sarebbe bello fare un'esperienza in euro cup, visto che questa medaglia vale un occhio di riguardo da parte della nazionale. Per tutto il resto rubo un frammento dell'articolo di cui sopra, sottolineando però l'encomiabile prestazione di Vittorio e Sara ancora doloranti dopo l'infortunio di Mions, ma indomiti...ringraziando Martina che, invecchiando, si dimostra sensibile ai "dolori di un giovane (o forse ex giovane) allenatore"..."Ma Domenica è stata una giornata particolarmente proficua per il sodalizio di Viale Montegrappa. Schierando solo 15 atleti, lo squadrone trevigiano è addirittura riuscito ad aggiudicarsi l'argento nella speciale classifica per club del 4° Trofeo Città Murata nella vicina Cittadella, un Trofeo nobilitato dalla presenza di 98 formazioni di cinque nazioni differenti. Il risultato è stato raggiunto grazie ai quattro ori, all'argento e ai quattro bronzi conquistati dagli atleti trevigiani apparsi particolarmente ispirati e ben condotti da Stefano e Cristina Robba."




Aggiornamento del 18/04/2012

14 e 15 Aprile 2012
All Regionale a Murano
1° Criterium Provinciale - San Vito di Altivole (TV)



Fantastici i nostri mini atleti!!!



Aggiornamento del 11/04/2012

super immediato aggiornamento per quella che senza esagerazioni definisco una trasferta da 10 e lode..non mi dilungo a spiegare i perchè..sarebbero in ogni caso molti..uno su tutti: SIAMO STATI BENE! Ancora una prova che siamo proprio una meravigliosa Associazione Sportiva..fortunati noi. Mi auguro poi di stemperare i malumori di chi ha visto della polemica nell'aggiornamento precedente. Beh lungi da me! A me piace avere anche nel sito un tono colloquiale e ho scritto quello che ho anche detto chiacchierando qua e là..insomma sono sempre considerazioni innocue le mie, poi se qualcuno le prende a male..beh mi dispiace, ma così è! :-)

7, 8, e 9 Aprile 2012
13ème tournoi international de la ville de Mions - Mions (Francia)

il était grand..ahahah..fantastique..vabbè prima di commettere errori imperdonabili torno alla lingua madre (con la quale, in ogni caso, litigo che è un piacere). Potrei in poche parole riassumere così la trasfertona pasquale: 1500 Km e 16 ore senza autoradio ad una velocità di crociera di 110 km\h, grandissima ospitalità, organizzazione impeccabile in strutture modeste senza farle per questo sentire tali, 2 gomiti andati, ma anche un argento e un bronzo, sui dettagli economici sorvolo altrimenti mi cadono gli ultimi capelli che ho in testa. Voto finale 10 e lode. Queste trasferte stanno diventando sempre più onerose, ma il ritorno, in termini di soddisfazione che possono dare, rimane ancora superiore alle difficoltà affrontate per sostenerle. Credo che al di là dell'aspetto sportivo della faccenda il ricordo di quanto fatto rimarrà indelebile, e questo importa più di ogni altro accadimento. Ci sarebbero troppe cose da raccontare (ad esempio abbiamo imparato che Piacenza è in Emilia Romagna e che i paralleli sono 181 ahahaha) mi limito per cui ad un paio di note sulla gara. I ragazzi stanno crescendo , ma il percorso è arduo..lo ripeto e lo ripeterò sempre..la differenza la fa l'allenamento e l'approccio che si ha allo sport e all'agonismo in modo particolare..le potenzialità ci sono ma a Luca e Vittorio forse manca un po' di esperienza, mentre Andrea e Giacomo devono superare la tensione, anche se quest'ultimo in un modo o nell'altro si porta sempre a casa la medaglia. Per le ragazze le possibilità, allo stato attuale, sono superiori. Entrambe devono migliorare in quanto a personalità, Laura ad esempio si è un po' sciolta come neve al sole, vince il primo incontro e poi sparisce, mentre Sara, pur sempre capace di superare la vice campionessa italiana in carica e alla fine di classificarsi seconda, avrebbe dovuto, a mio giudizio, salire sul gradino più alto del podio senza arrendersi alle prime difficoltà. Ma forse i lacrimoni che abbiamo scoperto essere stati versati la prima notte testimoniano che la voglia di mettersi alla prova e di superare le proprie paure c'è, e se non ci fosse, la quantità di "insulti" ricevuti, e che riceverà dal sottoscritto, gliela farà venir fuori (ndr osservate il broncio sul podio ahahah). Nota stonata il doppio infortunio affrontato tuttavia con sorprendente coraggio sia da Vittorio che dalla stessa Sara, che come avrete capito ha trascorso un weekend di fuoco...ahahaha.





Aggiornamento del 06/04/2012

ecco l'atteso aggiornamento. Ogni giorno mi dico...SCRIVO... e poi il giorno passa...ma stavolta ci sono e vediamo se i lettori del sito, che scopro essere molti, avranno la pazienza di leggermi ancora.

Scrivo dopo il weekend ottimamente organizzato dal Judo Valpolicella e dal Comitato Veneto degli Assoluti. Che gara strana però. Una gara normale direi, vabbè il mio commento non credo interessi, però pur apprezzando sempre alcune individualità sono tornato a casa deluso...il livello si è abbassato, i vip giustamente non c'erano (europei e olimpiadi sono obiettivi più importanti), ma tanti militari erano in tribuna e quelli che c'erano erano decisamente normali...mi verrebbe da chiedermi “e allora perchè dare loro uno stipendio?”...del resto oggi la società ci spinge ad essere meno bravi e più efficaci, ovvero l'importante è vincere, se non ne hai la certezza perchè mettersi in gioco? Onore a quel caramba che si è beccato un de ashi da antologia, gli sarà bruciato, ma lui c'era.

E che tenerezza mi fanno le sfide fuori dal tatami...eh si non importa fare del buon judo o insegnarlo con qualità...importa che l'erba del mio giardino sia sempre più verde di quella del mio vicino e che io ne possa far pubblicità...nell'era dei social network poi...e dei giornali on line ahahaha figuratevi! Ogni giorno si vedono foto commenti e quant'altro...e cosa importa se l'atleta ti è arrivato dal cielo, o se magari manco l'alleni tu...ahahahah...w il judo

Poi ci sono gli appassionati...2 parole quindi, e una piccola foto, sull'amico francese Gianni che partecipa al circuito master con i nostri colori ormai da un po' di anni..ha vinto il Torneo della Lanterna bravo!...chiedo scusa se non me ne sono bullato, ma gli ho stretto la mano solo una volta, lui vive in Francia ahahaha la sua bravura non è merito mio! Vabbè al di là del sarcasmo in bocca al lupo Gianni per gli europei



Grande Diego che fa un altro importante passo avanti nel suo cammino professionale e acquisisce il titolo di Psicoterapeuta..e tra un po' anche quello di....ve lo dirà lui!

2 parole anche su chi sembrava averci lasciato...e invece è tornato...GRANDE SEBA...ho temuto che ti fossi rincogl... e invece mi stavo sbagliando...la tua è una presenza preziosa, sei un bravo ragazzo, e anche se la resa sportiva non è come vorresti (anche se vedrai lo sarà), hai qualità, e la strada che percorri è quella giusta...in gamba!!! e non fare il mona a scuola

2 parole sul progetto “+ sport a scuola” per fare i complimenti a tutti noi...è una fatica incommensurabile, però in quello che facciamo siamo davvero unici...8 scuole, 500 bambini, 3 macchine, 8 di noi coinvolti a tutte le ore del giorno...e tutto ciò solo per il JUDO

Bene è Pasqua buon riposo a tutti allora..anzi no noi invece andremo in Francia...per cui in bocca al lupo!

25 Marzo 2012
Bassano-Trofeo Città di Bassano(Campionato Regionale)

E bravi i nostri ragazzi...6 ori, 2 argenti e 3 bronzi in 15...ecco l'unica nota stonata è la partecipazione. Solo 15 su 40 che potevamo essere...ma è giusto così, il risultato è ottimo e questo è ciò che conta. Insomma chi c'era ha fatto bene. Nel dettaglio Alberto si conferma senza rivali qui in zona, Corrado lotta, e Sara fa il suo. Sara 2 passeggia, Laura, da sola nella sua categoria, gareggia in quella dopo e vince, bene Vittorio, mentre Giacomo spreca un occasione. Male Sergiu, malino Luca, così come Nikita e Andrea, ma per loro quattro la categoria in cui gareggiano fa notevolmente la differenza. Grande Jonatas che vince la sua prima gara. Luisa domina, Giulia affoga in un bicchier d'acqua, e il Manzo si toglie una soddisfazione.



18 Marzo 2012
Treviso-Esibizione sotto la Loggia

Alla Festa di San Patrizio se c'è da fare JUDO ci siamo noi!



17 Marzo 2012
Sacile (PN)-Qualificazioni Campionato Italiano Assoluto

Peccato! Alberto è fuori giri, anche se in verità avrebbe potuto arrivare in fondo visto il tabellone, ma ancora non è al 100% e il 70, ovvero quello che è in grado di dare, non basta! Il Manzo invece spreca come un adolescente alle prime armi, ma in fondo lui è ancora un ...“giovine” dentro... a dispetto dell'età che incalza, e a noi il suo genio e la sua sregolatezza piace per questo...allora sotto con il PITBULL TRAINING, W POMIDORI E SPRIAMO CHE PRIMA O POI STI MONDIALI SBARCHINO A BARI!



10 e 11 Marzo 2012
Terni-20°Trofeo Giano dell'Umbria

Stiamo andando un po' troppo indietro, e la mia memoria vacilla...allora:
A Terni facciamo bella figura con 2 ori (Luisa che fa la gara con le +70, e Laura) , 1 bronzo (Super Manzo), 1 quinto (Sara in crescita) e 1 settimo (Sergiu troppo bullo per vincere). Weekend faticoso però. Esordienti in crescita, conferme dagl'altri. Lavoriamo e crediamoci dai!!!



3 Marzo 2012
Genova-Campionati Italiani Juniores

Subito dopo la gara preso dalla delusione avevo scritto così:
Dedicato agli agonisti: Peccato! peccato! Per tanti motivi.. peccato! Peccato per un'età, quella adolescenziale, ricca di misteri (eppure l'ho vissuta anch'io...e anch'io ne ho combinate di cotte e di crude...abbandono compreso), peccato per i cedimenti, anche delle strutture più solide, peccato per lo sgretolarsi delle convinzioni, anche quelle che sembrano più certe..mai ci faremo l'abitudine e mai rimarremo impassibili di fronte allo scempio delle possibilità, peccato perchè alla fine ti fai prendere sempre più da ciò che non va piuttosto che gioire di ciò che invece funziona. Peccato anche per quello che vedi e che senti, peccato per ciò che ha dell'incredibile. Fattostà che il judo di chi vuole distinguersi non ammette cali d'interesse, il judo dei vincenti è una priorità, e chi vuole distinguersi ed essere vincente deve sempre spingere sull'acceleratore e soprattutto avere delle priorità. E peccato ancora per mille altre cose. La mollezza dei più è insopportabile..peccato!..
La gara poteva davvero avere un esito diverso se non per il povero Davide certamente per Ricky e Alberto...che rabbia!

25 e 26 Febbraio 2012
Vittorio Veneto (TV)-Trofeo Città di Vittorio Veneto

Di questa gara ricordo solo un incredibile strepitoso Alberto, una buona gara di Sara, la medaglia di Laura e l'oro di Luisa



Cosa fare, cosa dire! in questi momenti vince l'angoscia, lo sconcerto, l'incomprensibile e inaccettabile consapevolezza della fragilità umana di fronte al mistero dell'esistenza, del destino e della morte. Io, Stefano e Cristina in modo particolare, ma anche Enzo, Bruna, il Consiglio intero e interpretando il pensiero di tutti i componenti di quella bellissima famiglia che è il Judo Treviso ci stringiamo in un forte abbraccio attorno ad Alberto e a sua mamma. Ora che Alberto aveva iniziato il percorso agonistico, con suo papà era cominciata una condivisione di pensieri e sensazioni, un bellissimo confronto con una persona capace, da subito, di rispettare i contesti a lui meno conosciuti, ma in grado di comprenderne contenuti e valore, e capace così con una non usuale discrezione di esprimere il suo prezioso punto di vista, una persona semplice e concreta, una di quelle che, anche grazie alle sue bellissime esperienze, avrebbe potuto arricchirci. Rubo dal sito del CAI di Vittorio Veneto immagine e info sui funerali



Il funerale si terrà mercoledì 22 alle ore 14.45 nella Chiesa di S.Agnese in Borgo Cavour a Treviso

Aggiornamento del 19/02/2012

19 Febbraio 2012
Eraclea (Venezia)-Qualificazioni Campionato Italiano Juniores

Avevo scritto tempo fa "strepitoso Fred" dopo una sua gara molto ben combattuta, oggi strepitoso è quello che non ti aspetti...Davide!!! (strepitoso sul tatami perchè il Davide spaesato e senza documenti del pre gara è da dimenticare). La qualificazione Juniores per noi quest'anno è da urlo, perchè tutti staccano il biglietto per le finali di Genova, e forse lo sarebbe stata ancora di più se anche altri come Davide avessero deciso di prendervi parte. Peccato! Tuttavia le gare devono essere un'espressione forte della volontà di chi decide di farle, perchè la buona riuscita della stessa nasce proprio da là. Davide nè è la conferma. E' decisamente impreparato per questo appuntamento, sia nella tecnica, sia nella tattica, sia atleticamente, è inutile nasconderlo, ma ha voglia di vincere, come l'aveva da bambino. Tecnica, tattica e atletismo si costruiscono con l'impegno e il tempo e se vorrà saranno sue, la voglia di vincere invece devi averla dentro e lui ce l'ha. Con tre ura nage di pregevole fattura trova la strada per quella meta, che, per essere da poco tornato ad allenarsi, e per essere al suo primo anno in questa classe d'età, è un successone. BRAVISSIMISSIMO! Per Albe e Ricky è un'altra storia, loro esperienza alle spalle ne hanno da vendere, anche se a dirla tutta Ricky viene da due anni di riflessione e Albe da uno di stop forzato, quest'ultimo da Settembre cala, tra l'altro, un botto per rientrare in quella che è la sua categoria di peso naturale. Complimenti a lui veramente per la volontà. Alla fine Albe osa poco, ma arriva in finale sostanzialmente senza grossi patemi d'animo, Ricky invece nervosissimo fa di tutto per rimanere a casa. Commette una stupidaggine e perde un incontro che tuttavia non avrebbe compromesso la qualificazione, ma da di matto, e rischia l'esclusione per motivi disciplinari. Vabbè!!! cose che non dovrebbero succedere. Poi si riprende e va via liscio fino alla terza piazza che conquista, finalmente con un uchi mata a sinistra davvero di pregevole fattura. GENOVA ARRIVIAMO.



Aggiornamento del 12/02/2012

Eccomi a scrivere due righe su quanto è successo nelle ultime settimane in questa Domenica 12 Febbraio, che avevamo programmato di passare ad Ostia, e che invece si è trasformata in un insolito giorno di riposo, appunto per l'arcinoto RINVIO dei Campionati Italiani Cadetti. Come direbbe il comandante Schettino "vabbuò e mò?"... su questo argomento un po' tutti hanno detto la loro, per cui le mie parole non aggiugerebbero nulla di nuovo, ecco magari il commento delle atlete potrebbe essere interessante..."che busaaaaa"...no! nemmeno il loro lo è ahahahaha..per cui andiamo avanti e rimembriamo quanto successo...ahimè senza foto!

5 Febbraio 2012
Tarcento (Ud)-Torneo Int. delle Valli del Torre

Protagonisti sono gli esordienti, ben 12 in gara prima gli A e poi i B. Alberto è ancora efficace e si ferma solo in finale, prime soddisfazioni per Saretta che vince il suo primo incontro, Corrado invece a 55 non ha fortuna. Anche per i B ci sono luci ed ombre. Giacomo vince il primo e poi si ferma, Vittorio fa medaglia, ma deve ringraziare una decisione arbitrale che lo premia quando forse non avrebbe dovuto, Nikita è poco incisivo e rimane ai piedi del podio, Luca e Sergiu si difendono benino, il secondo sale anche sul podio, ma entrambi visti gli avversari dovevano fare di più, come Saretta anche Jonatas vince il suo primo match, ma poi cede all'inesperienza. Le ragazze non fanno nulla di diverso, vincono, ma perdono pure malamente, ecco forse Laura è in crescita questa è la lieta notizia, Sara deve imparare ad essere vincente e a giocarsi tutte le sue carte, Tatiana deve dominare le emozioni. Le conclusioni sono che il Judo Treviso ancora una volta dispone di atleti con ottime prospettive, cioè che sanno muoversi sul tatami e praticare un buon Judo per la loro età, ma contro l'impeto, la determinazione, il furore, a volte, di alcuni loro avversari sono sprovveduti. Sul tatami ragazzi bisogna essere, e per avere bisogna lottare.

4 Febbraio 2012
S.Giorgio in Bosco (PD)-All Regionale

Scrivo 2 rghe anche sull'allenamento regionale per ricordare chi siamo. C'erano tutti come al solito proprio tutti, c'erano i nostri esordienti, c'erano i nostri cadetti, ma Albe e Ricky a cui avevo chiesto di venire no! Peccato.

28 e 29 Gennaio 2012
Lignano (UD)-Trofeo Int. Alpe Adria (GP Juniores e Cadetti)

Al Trofeo Int. Alpe Adria...Alberto in crescita...Luisa battagliera...Giulia e Seba un po' insicuri ma presenti! Posso riassumere così la due giorni intensissima di gare nell'ormai primo importante e tradizionele appuntamento di inizio anno. Non abbiamo fatto medaglie, ma ho visto tante buone cose su cui lavorare e con le quali crescere.

Aggiornamento del 22/01/2012

22 Gennaio 2012
Jesolo (Venezia)-Gran Premio 1° e 2° dan

Strepitoso Fred, quando umiltà e impegno sono il valore aggiunto (e mi fermo qua...)voglio solo sottolineare che non è tutto oro quel che luccica, ma l'oro luccica sempre...a volte mi faccio prendere...troppo spesso...a volte credo di avere un tesoro, a volte ce l'ho veramente...Fred como pochi altri è uno di quei giovanissimi che, a dispetto della loro età, non sanno solo ricevere..."ricevere" per essere teneri...ma sanno anche dare. Comunque amarezza a parte nemmeno un anno di judo, super argento e primi sette pti per la nera. Benino Alberto stoppato ancora una volta in finale, in pieno calo peso e con molto da fare per recuperare lo smalto di qche anno fa. Ricky invece si spacca prima di cominciare...sarà per la prossima! Cqe BRAVI!!! RAGAZZI. BRAVI TUTTI


14 e 15 Gennaio 2012
Montebelluna (Treviso)-Qualificazioni Cadetti

Fagagna (Udine)-4° Trofeo "SHIMAI"
Inizia alla grande anche il 2012. Il responso della prima gara ufficiale è stato dei migliori. Sia Luisa, che sceglie di non calare il peso e di rimanere a 70, che Giulia, a 57 senza problemi, hanno staccato il biglietto per le finali del Campionato Italiano Cadetti. Nonostante una prevedibile fortissima tensione, autoritaria e senza sbavature la prestazione di Luisa, che sale sul gradino più alto del podio nelle qualificazioni tra Veneto e Friuli, utile all'obiettivo finale anche quella di Giulia che mette attorno al collo un bellissimo bronzo e finalmente sarà della partita in quella che è la kermesse più importante della stagione. Non ce la fa invece Sebastiano autore di una buona prova, ma senza la gioia del risultato che gli avrebbe permesso di proseguire verso la fase nazionale. Assolutamente all'altezza degli avversari, ma ancora troppo insicuro, bloccato quando la prestazione conta. Lo stage natalizio è servito comunque anche ai giovanissimi che Domenica a Fagagna si sono misurati con i loro pari età nel 4° Trofeo internazionale SHIMAI, conquistando un oro, due argenti e 4 bronzi, permettendo così al JUDO TREVISO di piazzarsi, in questa gara, nei quartieri alti della speciale classifica per società.



3,4 e 5 Gennaio 2012
Lignano (Udine)-Winter Camp

Bellissima occasione sfruttata alla grande dai nostri giovanissimi partecipando in una decina al tradizionale appuntamento di inizio anno a Lignano. Assieme agli Es b anche Luisa in forza alla Regione Veneto in virtù dell'ottenimento per il secondo anno consecutivo del premio del GP Veneto. Bellissima occasione dicevo perchè ormai lo stage di Lignano è ottimamente referenziato in tutta Europa e il livello è davvero alto. Insomma oltre ad allenarsi hanno potuto vedere all'opera una trentina tra i migliori atleti del ranking mondiale, tra cui la nazionale italiana al completo, e Luisa ad esempio ha potuto addirittura allenarsi con loro. OCCASIONI DA NON PERDERE BENE!!!!


2012
Cosa è stato e cosa sarà!

CI STO PENSANDO SERIAMENTE SE SCRIVERE STO PEZZO OPPURE NO!..In modo particolare sono interessato al cosa è stato. Ma mi ripeto che, conoscendomi, non saprei dosare le parole, forse esagererei, e che in ogni caso non ne varrebbe la pena,...si soprattutto questo NON NE VARREBBE LA PENA...e me ne sto convincendo...e poi leggete questa, è molto vicina a ciò a cui ambisco
"in un'anima assolutamente priva di pensieri ed emozioni, nemmeno la tigre trova posto per i feroci artigli"...
e allora bando a tutto, rimbocchiamoci le maniche e proseguiamo con lo stesso spirito di sempre...scudo spaziale alla mano e via!

Aggiornamento del 11/12/2011

10 Dicembre 2011
Sacile-Gran Premio 1 e 2 Dan

Notizia flash..Alberto e Ricky Sabato hanno partecipato al Gran Premio a caccia di punti utili al passaggio di cintura..tutto bene, tutto alla grande. Riccardo vince senza problemi se non quelli legati ad una forma fisica carente, ma vabbè..e Albe paga ancora dazio negli 81 ottenendo comunque, alla sua seconda gara dopo un lungo stop, un buon argento...bravi, bene bis!

8 Dicembre 2011
Grisignano (Vicenza)-Esami Regionali I,II e III Dan

Alessandro Carta è la 147° CINTURA NERA del Judo Treviso

Alessandro Carta supera brillantemente gli esami di 1°dan...ecco le sue parole a commentare l'importante traguardo "Ancora non so cosa mi abbia spinto a tornare a calcare il tatami della palestra di viale Monte Grappa dopo così tanti anni di assenza. Eppure ogni volta che varco la porta d’entrata continuo a pensare che quel giorno imboccai la strada giusta. Forse la verità è quello che cerchi quando ancora non sai cosa sia, ma sai che c’è. A Judo Treviso si possono trovare anche momenti di felicità. Finalmente cintura nera! Grazie a TUTTI ma soprattutto a te Stefano, mio fedele e inestimabile compagno d'avventura...."...MI ERO DIMENTICATO DI SOTTOLINEARE CHE QUESTA COPPIA AVEVA ANCHE PARTECIPATO ALLA GARA DI KATA, PRESENTANDOSI CON IL KATAME NO KATA ED AVEVA BRILLANTEMENTE OTTENUTO LA MEDAGLIA D'ARGENTO.....


4 Dicembre 2011
Gare e Pranzo Sociale

Per la serie non ci fermiamo mai, la prima Domenica di Dicembre abbiamo organizzato le tradizionali gare sociali e di seguito la cena sociale, che quest'anno era un pranzo, anche se, per noi conservatori, rimane sempre "La Cena Sociale". Come la cena quindi è diventata pranzo, anche la kermesse sociale è stata profondamente rinnovata venendo organizzata di Domenica e tutta in un unica giornata. Alla fine, in entrambi i casi, il risultato ha premiato gli sforzi, essendo stati coinvolti nelle gare sociali, che sostanzialmente segnano la conclusione dell'anno solare agonistico, e che sono un momento importante per i giovanissimi, quasi la totalità dei nostri bambini (dai 5 ai 12 anni), e quasi 250 tra soci, amici e parenti al pranzo, durante il quale sono stati distribuiti i premi a chi si è distinto durante l'anno. Per cui oltre ai premi ai bambini sono state consegnate targhe ricordo al Maestro De Carlo per l 8 dan, a me e a Diego per il 4 dan e a Gianluca che ha conseguito il secondo dan, medaglia d'oro per i vent'anni di Judo Treviso alla Cri, a Marco e al Gen. Atoniassi, medaglia d'argento per i quindici anni alla Marti (che invecchia) e ad Ale, ultimi rimasti di una generazione gloriosa, la prima con cui ho avuto a che fare e di bronzo per i dieci a Giulia (che ha provato in tutti i modi a non tagliare questo importante traguardo, ma non c'è riuscita ahahahaah :-) ), Alessio e Martina (piccola...che ormai tanto piccola non è più), sono stati premiati poi Sergiu e Luisa in quanto finalisti ai campionati italiani di classe (non ricordiamo qui chi si è qualificato, ma poi ha rinunciato alle finali) e i finalisti di Coppa Italia (Mattia, Fra e Raffa). Molto commovente l'intervento del sig Gualtiero Basso, oggi novantenne, e socio fondatore del sodalizio di viale Montegrappa, che ha ripercorso con dovizia di particolari tutte le tappe salienti della storia cinquantennale del Judo Treviso...ad Maiora!

Gruppi


Alcuni tra i premiati


Padri e Figli del JUDO TREVISO


26 Novembre 2011
Lido di Ostia (Roma)-Esami Naz. IV Dan

Alessandro Esposito e Diego Gobbo promossi 4° Dan


26 e 27 Novembre 2011
Treviso-Qualificazioni Camp Italiano a Squadre, Coppa Italia Cadetti e Trofeo Città di Treviso

Uso lo stesso testo inviato alla stampa locale per celebrare il nostro clamoroso successo di Squadra nell'organizzare questo weekend di judo. Il mio plauso particolare va a tutti i ragazzi che si sono prodigati dietro le quinte per la buona riuscita della manifestazione...

Con oltre 400 atleti per quasi una settantina di squadre il Trofeo Città di Treviso supera se stesso e diventa nel panorama regionale un punto di riferimento per il futuro agonistico del judo. Giunto alla terza edizione ha avuto un riscontro di presenze che ha superato di gran lunga le previsioni, se contiamo che lo scorso anno gli atleti erano stati la metà. Ma non solo, con le iscrizioni pervenute da Malta e dalla Slovenia il trofeo ha superato i confini nazionali assumendo a pieno titolo il titolo carattere di internazionalità. Tutto questo è stato il risultato di un minuzioso lavoro di preparazione di una commissione appositamente formata all’interno dell’Associazione Sportiva Judo Treviso che per tutto l’anno ha lavorato all’organizzazione, ma è solo grazie alla partecipazione di tutti i soci e amici, poi coinvolti nella realizzazione dell’evento, se il trofeo Città di Treviso ha potuto vantare un simile successo. Una vera e propria prova di forza e unione nel pieno spirito di squadra che da sempre anima il sodalizio di viale Montegrappa. Il trofeo è stata anche in primis l’occasione per celebrare ulteriormente il prestigioso riconoscimento attribuito al Maestro De Carlo promosso dalla federazione 8 dan vera colonna portante del Judo Treviso ora degnamente rappresentato dal figlio Vincenzo Presidente dell'Associazione, e, in seconda battuta, altri due importanti successi personali che danno oggi ulteriore lustro al sodalizio, ovvero i 4 dan conseguiti sabato mattina a Roma presso il centro olimpico federale di A Esposito insegnate tecnico della società e D. Gobbo. Sul piano sportivo il Judo Treviso ha saputo poi ugualmente mettersi in mostra onorando la manifestazione organizzata in casa, mettendosi in luce con gli under 12 capaci in 5 di portare a casa 3 ori con Sara Moretto, Giacomo Miotto e Scirliu Nikita e due argenti con Vittorio Fregnan e Andrea Zanatta, senza dimenticare l’argento di Francesco Manzari e il bronzo di Mattia Zampol tra i senior . Il Trofeo Citta diTtreviso ha ospitato al suo interno anche due eventi federali di notevole importanza, ovvero le Qualificazioni al Campionato Italiano a Squadre cadetti e junior senior e la Coppa Italia cadetti. Il Judo Treviso è stata l’unica società veneta in grado di presentare sia la squadra under 16 sia quella junior senior dando ulteriore conferma di possedere oltre a un numero notevole di atleti esperti anche un vivaio importante, mentre nella Coppa Italia non possiamo non porre in risalto l’exploit delle cadette trevigiane che hanno conquistato un pesantissimo oro con Giulia Sartor e un meritato bronzo con Luisa Gatto.


Aggiornamento del 24/11/2011

ATTENZIONE LE ISCRIZIONI AL TROFEO CITTA' DI TREVISO SONO CHIUSE

Il grande judo fa tappa a Treviso. L'ultimo weekend di Novembre sarà infatti tutto dedicato al 3° trofeo “Città di Treviso”, manifestazione che nel corso degli anni ha preso sempre più spessore sino a poter essere classificata come gara internazionale, quest'anno poi nobilitata dall'inserimento tra il novero delle più importanti manifestazioni sportive di “Treviso città Europea dello Sport 2011”. Quasi trecento lo scorso anno gli atleti che si sono confrontati sui quattro tatami allestiti nel palazzetto dello sport di S. Antonino, quest'anno ci si attende addirittura un incremento delle presenze con atleti non solo provenienti dalla vicina Slovenia, ma anche dalla lontana isola di Malta. Come lo scorso anno il trofeo avrà un importante prologo sabato 26 allorquando la stesse sede vedrà disputarsi le qualificazioni interregionali (veneto friuli e trentino) per accedere ai campionati italiani a squadre maschili e femminili, sia per la classe cadetta, sia per quella assoluta (junior senior), Domenica invece il Trofeo sarà anticipato dalla Coppa Italia cadetti, gara federale riservata alla classe under 16, che come per le qualificazioni a squadre, vedrà affrontarsi i migliori atleti di veneto friuli e trentino. Subito dopo saranno, prima gli under 12, poi gli under 14 e infine gli atleti junior senior a contendersi il trofeo in palio. Dopo tanti anni di assenza quindi torna in città una manifestazione sportiva di livello di arti marziali, e il merito è di questa operosa gestione del consiglio dell'ASD Judo Treviso con in testa il Presidente Vincenzo De Carlo, figlio del Maestro Berardino, figura storica,non solo a livello locale, ma vero e proprio pioniere del judo in Italia. Proprio per questo il Maestro De Carlo nel mese scorso è stato insignito dell'ottavo dan. Ma sarà tutta l'associazione a rendere perfetta ogni cosa, perchè da sempre l'associazione trevigiana, la cui sede storica è in viale Montegrappa, ha basato il suo irrinunciabile operato sulla disponibilità, sulla passione e sull'incredibile altruismo dei suoi associati. Il Trofeo chiude un periodo molto importante durante il quale, oltre agli impegni tradizionali della normale attività, ben 12 le gare alle quali gli atleti trevigiani hanno preso parte negli ultimi tre mesi con 22 medaglie conquistate, il judo treviso si è adoperato esibendosi in diverse manifestazioni e spettacoli locali oltre ad aver iniziato un importante collaborazione con istituti scolastici della città, tutto questo per sdoganare una disciplina, che non solo è apprezzato sport olimpico, ma anche vero e proprio strumento di crescita morale, psichica e fisica...uno stile di vita insomma!!!


19 e 20 Novembre 2011
Trieste-Trofeo Biancoceleste e Città di Trieste


12 Novembre 2011
Lido di Ostia-Campionato Italiano Esordienti


5 Novembre 2011-Treviso
La via della seta


Aggiornamento del 7/11/2011

Prometto prometto e poi non mantengo mai...così tante cose, così poco tempo...forse l'ho già scritto, il mio comandante alla SMALP lo ripeteva sempre (per chi non lo sapesse la SMALP è la scuola militare alpina che ho frequentato nel lontano 1993-151° AUC. Bando alle digressioni personali che di tempo ne è già stato sprecato troppo e andiamo in ordine raccontando un po' cosa è successo in questi mesi...allora


a breve anche i commenti!!!!


6 Novembre 2011
Bergamo-Trofeo Sankaku


29 Ottobre 2011
Fidenza-Coppa Italia
Tarcento-Coppa d'Apertura


23 Ottobre 2011
Montebelluna (TV)-Memorial C. Trinca


22 Ottobre 2011
Montebelluna (TV)-Qualificazioni Campionato Italiano Esordienti


15 Ottobre 2011
Sacile (PN)-Qualificazioni Coppa Italia


Ottobre 2011
IL MAESTRO DE CARLO E' PROMOSSO 8°dan


forse era il 9 Ottobre 2011
Capodistria (SLO)-Trofeo di Capodistria


forse era il 2 Ottobre 2011
Spilimbergo-Città del Mosaico e Memorial Tiberi


forse era il 24 Settembre 2011
Pordenone-G.P. 1° e 2° dan

Settembre 2011
Inizia una nuova stagione (Lavori e Progetti)


Fine Agosto
Il punto della situazione..c'è chi va, ma soprattutto c'è chi torna